Author Archives: Michele Cardinale

  • -

Dalla rivista Consulenza

Dichiarazioni IVA
Comunicazione delle liquidazioni IVA: approvato il modello e relative istruzioni
Con Provv. Dir. del 27 marzo 2017 l’Agenzia delle entrate ha approvato il modello della nuova comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA, con le relative istruzioni e specifiche tecniche di trasmissione. La scadenza per il primo invio resta fissata al 31 maggio 2017.
A cura di Stefano Setti. (leggi…)

Rapporto di lavoro
Il Trattamento di Fine Rapporto
Come funziona il TFR: evoluzione normativa, orientamenti della giurisprudenza e applicazione concreta dell’istituto.
A cura di Debora Manicastri. (leggi…)

Finanziamenti agevolati
PMI vittime di mancati pagamenti: al via le domande
Da ieri, 3 aprile 2017, è possibile presentare le domande a valere sul Fondo per il credito alle aziende vittime di mancati pagamenti. Per la normativa e modulistica di riferimento, per maggiori informazioni e per l’accesso alla piattaforma di compilazione e presentazione delle domande, visitare la sezione dedicata alla misura sul sito del Misve. Con decreto interministeriale 17 ottobre 2016 sono stati disciplinati i limiti, i criteri e le modalità per l’accesso ai finanziamenti agevolati.
A cura della Redazione. (vai al decreto)

Commenti di giurisprudenza

Fisco: studi di settore
Sì agli studi di settore se le telefonate fatte dall’autonomo tradiscono un’attività a tempo pieno e non part-time
Inammissibile il ricorso di un agente assicurativo che svolge un’opera giornaliera: valido lo strumento da cui si presumono anche dati che contrastano con la contabilità.
A cura di Cassazione.net. (leggi…)

Premio di risultato
Premio aziendale al dipendente assolto in sede penale nonostante la lunga sospensione dal servizio
Il beneficio scatta a prescindere dalla prestazione del singolo: contano solo i risultati conseguiti dal gruppo. Ricorso del datore accolto solo sullo stop al risarcimento del danno da perdita di chance.
A cura di Cassazione.net. (leggi…)


  • -

Dalla rivista Consulenza

Sanatorie
Il pagamento della prima rata implica l’addio alla pregressa rateazione
L’Agenzia delle entrate torna ad occuparsi, con la Circolare n. 2/E dell’8 marzo 2017, della definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2016, in base all’articolo 6 del D.L. 22 ottobre 2016, n. 193, al fine di estinguere il proprio debito. La scadenza è stata prorogata al 21 aprile 2017.
A cura di Raffaele Mastroberti. (leggi…)

Apparecchi di controllo e sorveglianza
Il Garante della privacy si pronuncia ancora sull’uso di e-mail e smartphone aziendali
Il Garante Privacy ha ribadito che l’accesso indiscriminato, da parte del datore di lavoro, alla posta elettronica o ai dati personali contenuti negli smartphone in dotazione ai dipendenti, nonché il loro mantenimento in archivio per un tempo eccessivamente lungo, è un comportamento illecito.
A cura di Francesca Brudaglio. (leggi…)

Commenti di giurisprudenza

Elusione fiscale
Sconta l’imposta della cessione d’azienda il trasferimento di quote con la tecnica dello “spezzatino”
Sì all’appello del Fisco: intento elusivo dimostrato dal risultato del passaggio di mano di tutte le partecipazioni, ottenuto con una pluralità di atti distinti posti in essere a breve distanza di tempo.
A cura di Cassazione.net. (leggi…)

Rapporto di lavoro
Licenziato chi si registra come presente e invece è in ferie
Bocciato il ricorso di un dipendente. Pesano le testimonianze dei colleghi e la stessa ammissione del lavoratore, responsabile di aver agito con dolo solo per vendicarsi del datore, restio ad accordargli alcune pretese economiche.
A cura di Cassazione.net. (leggi…)


  • -

Dalla rivista Consulenza

Sanzioni amministrative
Forme di responsabilità sanzionatoria e civilistica dei professionisti/intermediari
I professionisti economico-contabili possono assumere la veste di intermediari e, a tale titolo, essere preposti all’attuazione di numerosi adempimenti per conto dei contribuenti/clienti. Rispetto a tali soggetti, poi, i medesimi professionisti soggiacciono a un particolare regime di doveri e responsabilità nel caso in cui il Fisco intervenisse in veste di controllore e accertatore.
A cura di Fabio Carrirolo. (leggi…)

Deducibilità
Impossibile dedurre i costi che rientrano nell’esercizio dell’impresa ma non possono produrre utili
Nessun beneficio sulle spese legali sostenute dalla S.p.A. I criteri prudenziali sulle differenze inventariali dettati dalla circolare non inficiano l’accertamento: presunzione mista a favore del Fisco.
A cura di Cassazione.net. (leggi…)

Ammortizzatori sociali: CIG
Imprese strategiche, CIG e riduzione contributiva: le indicazioni del Ministero
La Circolare n. 3/2017 del Ministero del Lavoro fornisce le note tecniche per la richiesta di prosecuzione degli interventi di integrazione salariale per le imprese operanti in contesti di rilevante interesse strategico.
A cura di Domenico Pace. (leggi…)

Cessione di azienda
È cessione del ramo se finito il contratto di servizi l’azienda passa dall’appaltatore al committente
Sì al ricorso del lavoratore per la reintegra nell’hotel che ha internalizzato la S.p.A.: non decisivo il tipo negoziale, conta solo che locali e personale sono passati alla gestione diretta dell’albergo.
A cura di Cassazione.net. (leggi…)


  • -

Cerber ransomware nuovamente aggiornato, aggiunge a caso le estensioni file

cerber

I ricercatori riferiscono che la banda criminale dietro il vizioso Cerber ransomware ha rilasciato una nuova versione della loro minaccia, che include alcune nuove funzionalità.

In primo luogo, il ransomware non aggiunge l’estensione statica “.Cerber3” alla fine di tutti i file crittografati. Invece, utilizza un estenzione random a 4 caratteri. In secondo luogo, questa nuova versione Cerber utilizza un file HTA per la sua richiesta di riscatto. E, ultimo ma non meno importante, il ransomware è ora in grado di terminare i vari processi di database prima di crittografare tutti i file.

Quando la vittima è stata infettato con questa nuova versione e i loro file crittografati, il ransomware non solo modificherà il nome del file, ma sarà anche l’estensione. Ad esempio, un file che era stato precedentemente criptato come “4AgFiBy5no.cerber3”, sarà ora bloccato come “7gFTGmukZM.b91c” o qualcosa casuale come tale.

Questa variante Cerber utilizza un file HTA come richiesta di riscatto, che si chiama “README.hta”. Una volta lanciato, la nota di riscatto appare in una finestra dell’applicazione e mostrare un normale documento di testo.

Il ricercatore di sicurezza BloodDolly aggiunge anche che la versione aggiornata include nuovi processi di database, che vengono chiusi dalla direttiva “close_process” nella configurazione di Cerber. Questo per terminare alcuni processi prima di avviare il processo di crittografia.

I processi che vengono terminati sono i seguenti:

"sqlagent.exe","sqlbrowser.exe","sqlservr.exe","sqlwriter.exe",
"oracle.exe","ocssd.exe","dbsnmp.exe","synctime.exe","mydesktopqos.exe",
"agntsvc.exeisqlplussvc.exe","xfssvccon.exe","mydesktopservice.exe",
"ocautoupds.exe","agntsvc.exeagntsvc.exe","agntsvc.exeencsvc.exe",
"firefoxconfig.exe","tbirdconfig.exe","ocomm.exe","mysqld.exe",
"mysqld-nt.exe","mysqld-opt.exe","dbeng50.exe","sqbcoreservice.exe"

I processi sono chiusi così per permettere la crittografia di dati che Cerber potrebbe non essere in grado di crittografare con i processi in esecuzione durante la crittografia.

I ricercatori dicono che questa versione aggiornata Cerber invia anche dei pacchetti UDP alla gamma 31.184.234.0/23 a fini statistici.

Ad oggi non esistono tool per il recupero dei dati


  • 17

Organizzazione efficace dello studio professionale

Category : eLearning

eLearning

L’IMPORTANZA DI UNA MODERNA ORGANIZZAZIONE

Il modo di fare professione è profondamente mutato negli ultimi anni. Lo scenario economico e sociale, il continuo proliferare di normative anche complesse impongono al professionista di rivedere le basi organizzative del proprio studio.
Il professionista che desidera eccellere oggi deve produrre valore, ma tale valore deve essere anche organizzato al meglio all’interno dello studio, e soprattutto “comunicato” all’esterno per raggiungere il proprio target di riferimento e ampliare la base di clientela qualificata.
Il corso ha l’obiettivo di fornire al professionista riflessioni, spunti e tecniche volte al miglioramento continuo e alla gestione efficace dello studio professionale, attraverso l’analisi degli aspetti manageriali, comunicativi e organizzativi.

Le tematiche trattate sono strettamente collegate alla deontologia professionale che costituisce l’insieme di quei principi e regole comportamentali a cui ciascun professionista deve ispirarsi e deve osservare durante il proprio lavoro.

Relatore del corso: dott. Giuseppe Tomasello, presidente del Collegio dei Revisori dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Messina, formatore ed executive coach in eventi e conferenze nazionali e Co-Founder CEO LG TrainingSrl, Società di Formazione Manageriale per Professionisti ed Imprenditori.

  • Il corso è accreditato dall’ODCEC di Frosinone e dal CNDCEC e consente ai dottori commercialisti ed esperti contabili di maturare crediti formativi professionali. E’ realizzato in modo conforme alle norme del CNDCEC, relativamente all’applicazione delle tecnologie e-learning alle attività formative (c.d. “programmi di autoformazione” o anche FAD formazione a distanza). Consente di ottenere 2 CFP (Crediti formativi professionali).
  • Grazie ad una piattaforma tecnologica certificata si può seguire il corso online con il PC o il tablet in qualunque luogo ed in qualunque orario.
  • Per una maggiore efficacia lo “speech” del docente è accompagnato da slides.
  • Il corso è suddiviso in unità didattiche;, al termine di ciascuna unità vengono eseguite verifiche intermedie ed al completamento del corso viene proposto un questionario di valutazione finale; la valutazione è positiva se si supera almeno il 60% delle domande proposte.
  • Gli iscritti inoltre:
    • possono scaricare gratuitamente da www.consulenza.it l’e-book “Comunicazione e marketing dello studio professionale”, dello stesso autore dott. Giuseppe Tomasello
    • hanno accesso gratuito per 3 mesidalla data di attivazione del corsoa www.consulenza.it il portale dell’informazione integrata per professionisti e aziende.

INDICE COMPLETO DEGLI ARGOMENTI DEL CORSO

Sessione n°1

1.1 Deontologia professionale e aspetti organizzativi.

  • Cenni sulla deontologia professionale.
  • Deontologia e competenza professionale.
  • Deontologia e dinamiche relazionali:
    • i rapporti con i colleghi;
    • i rapporti con i collaboratori;
    • i rapporti con i praticanti;
    • i rapporti con i clienti;
    • i rapporti con le istituzioni.
  • Deontologia e organizzazione professionale.

1.2 I pilastri dello studio professionale.

  • La comunicazione dello studio professionale.
  • La comunicazione interna e esterna dello studio.
  • I vantaggi di una comunicazione efficace in studio.
  • Il Marketing dello Studio Professionale.
  • Obiettivi, Mercato e Strategie.
  • Azioni di marketing.
  • Tipologie di marketing nello studio professionale.
  • La Leadership professionale.
  • Il concetto di leadership nel mondo delle professioni.
  • Leadership personale.
  • leadership e gestione del team di lavoro.
  • Time Management.
  • La gestione delle scadenze di studio.
  • La gestione delle interruzioni.
  • Le richieste della clientela.
  • Le richieste dei collaboratori.
  • Stress Management.
  • La gestione dello stress al lavoro.
  • Stress Positivo e Negativo.
  • Stress Mentale e Fisico.
  • Business Strategy.
  • Creazione del Brand di studio.
  • I network professionali.
  • le partnership.
  • Finanza di Studio.
  • La riscossione delle parcelle.
  • Tariffe e compensi.
  • La gestione delle uscite e i rapporti con i fornitori.

Sessione n°2

2.1 I modelli organizzativi di Studio.

  • I modelli giuridici.
  • Lo studio individuale.
  • Lo studio associato.
  • Le Stp.
  • Organizzazione dell’ambiente di lavoro.
  • Ubicazione dello studio professionale.
  • L’ambiente fisico dello studio di lavoro.
  • L’ambiente proattivo.
  • Logistica e struttura dell’ambiente di studio.
  • La segreteria e le funzioni organizzative, gestionali e relazionali.

2.2 L’organizzazione del lavoro di studio

  • Organizzazione e pianificazione della giornata di lavoro.
  • Classificazione delle attività.
  • Pianificazione delle attività.
  • Elaborazione delle attività.
  • Il processo di delega all’interno dello studio professionale.
  • Conclusioni.

Requisiti tecnici minimali per l’utente finale per la fruizione del corso on-line


Requisiti hardware minimi

Windows:

  • Processore: Intel® Pentium 4 a 2.33Ghz o superiore.
  • RAM: almeno 256 MB.
  • Casse audio o cuffia.
  • Scheda audio.
  • Scheda video: risoluzione 1024 x 768, display a migliaia di colori (milioni di colori consigliato).

Mac:

  • Processore: Intel Core™ Duo a 1.33GHz o superiore.
  • RAM: almeno 256 MB.
  • Casse audio o cuffia.
  • Scheda audio.
  • Scheda video: risoluzione 1024 x 768, display a migliaia di colori (milioni di colori consigliato).

Requisiti software minimi

Windows:

  • Sistema operativo: Windows Xp, Windows Vista, Windows 7.
  • Browser: Mozilla Firefox 3.0 o superiore, Internet Explorer 7.0 o superiore, Google Chrome 15.0 o superiore.
  • Preferenze browser: CSS abilitato, Javascript abilitato, Cookies abilitato.
  • Plug-in: Adobe Flash Player 11.1 o superiore.
  • Adobe Reader 8.0 o superiore.

Mac:

  • Sistema operativo: Mac OS X 10.4 o superiore.
  • Browser: Safari 2.x o superiore, Mozilla Firefox 3.x o superiore, Google Chrome 15.0 o superiore.
  • Preferenze browser: CSS abilitato, Javascript abilitato, Cookies abilitato.
  • Plug-in: Adobe Flash Player 11.1 o superiore.
  • Adobe Reader 8.0 o superiore.

iPad:

  • Sistema operativo: IOS 4.2.1 o superiore
  • Browser: Safari

iPad 2:

  • Sistema operativo: IOS 4.3.5 o superiore
  • Browser: Safari – Preferenze browser: CSS abilitato, Javascript abilitato, Cookies abilitato